Agricoltura, l'assessore regionale a Bruxelles chiede più innovazione e meno burocrazia per rilancio aziende

1' di lettura 29/04/2022 - L'assessore regionale all'Agricoltura, Alimentazione e Sistemi verdi è intervenuto oggi, a Bruxelles, al meeting di 'Agriregions', la coalizione delle principali 17 Regioni agricole europee, con i rappresentanti della direzione Agricoltura della commissione europea.

Secondo l'assessore lombardo "l'innovazione deve essere la stella polare per il rilancio del settore agricolo. Se l'Europa continua a mettere vincoli e aumentare la burocrazia le nostre imprese chiudono. La sostenibilità ambientale si ottiene con investimenti in robotica, genetica,'precision farming' per far fronte ai cambiamenti climatici e per garantire redditività economica alle aziende".

Il responsabile lombardo dell'Agricoltura ha evidenziato che la reciprocità è fondamentale e che nei trattati sugli scambi internazionali Regione chiede all'Europa di inserire questo principio.

In conclusione, durante il suo intervento, l'assessore regionale ha sottolineato che oggi serve liquidità le imprese vanno aiutate a sopravvivere e che urge un nuovo quadro regolatorio europeo per poter affrontare l'emergenza con tempi rapidi di intervento".

LE AZIENDE AGRICOLE PER PROVINCIA - Bergamo 4.843; Brescia 9.568; Como 2.037; Cremona 3.713; Lecco 1.095; Lodi 1.254; Mantova 7.305; Milano 3.445; Monza e Brianza 876; Pavia 5.947; Sondrio 2.253; Varese 1.594. Totale Lombardia: 43.930.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-04-2022 alle 15:31 sul giornale del 30 aprile 2022 - 102 letture

In questo articolo si parla di lavoro, lombardia, regione lombardia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/c4L9





logoEV